1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Centro per l'impiego della provincia di Campobasso - Homepage

Logo CPI Povincia di Campobasso

Contenuto della pagina

FAQ - Frequently Asked Questions

  1. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI SOSPESI IN CIGS
  2. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI SOSPESI IN CIGS "IN DEROGA"
  3. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ
  4. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ EX ART. 4 DELLA LEGGE 223/91
  5. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ EX ART. 4 DELLA LEGGE 236/93
  6. IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ "IN DEROGA"
  7. IN TEMA DI ASSUNZIONI DI DISOCCUPATI DA ALMENO 24 MESI
  8. IN TEMA DI ASSUNZIONE CON "CONTRATTO DI INSERIMENTO"
 

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI SOSPESI IN CIGS

Domanda: CHI È IL LAVORATORE IN CIGS?
Risposta: Il lavoratore in CIGS è il lavoratore sospeso dal lavoro a causa di situazioni aziendali strutturali e durevoli (crisi - ristrutturazione, riorganizzazione o riconversione - procedure concorsuali). Egli, se pure sospeso, è ancora dipendente dell'azienda che utilizza l'intervento di cassa integrazione salariale straordinaria e percepisce un trattamento economico, la cosiddetta integrazione salariale, a carico dell'INPS.

Domanda: HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO ANCHE SE SONO UNA COOPERATIVA?
Risposta: Si, non sono previste esclusioni. Peraltro, ogni dubbio in proposito è stato chiarito, positivamente, con la risp. per Interpello Min lav. del 23.1.06, n. 25/540.

Domanda: SE NEGLI ULTIMI SEI MESI HO EFFETTUATO LICENZIAMENTI OVVERO HO SOSPESO LAVORATORI ED ASSUMO, IN SOSTITUZIONE, UN LAVORATORE SOSPESO IN CIGS DA 24 MESI HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO?
Risposta: No, hai diritto allo sgravio contributivo solo se l'assunzione del nuovo lavoratore non è effettuata in sostituzione di lavoratori licenziati o sospesi nei 6 mesi precedenti.

Domanda: SE ASSUMO IL LAVORATORE IN CIGS DA 24 MESI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO TRASFORMATO IN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO?
Risposta: No, l'assunzione deve avvenire a tempo indeterminato fin dall'origine.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE, ULTRACINQUANTENNE, RESIDENTE NEL CENTRO-NORD, SOSPESO IN CIGS DA ALMENO 3 MESI E DIPENDENTE DA IMPRESA BENEFICIARIA DELL'INTERVENTO DI CIGS DA ALMENO 6 MESI A QUALI AGEVOLAZIONI HO DIRITTO?
Risposta: Hai diritto ad uno sgravio contributivo e ad un contributo mensile. Infatti, la quota di contribuzione a tuo carico, per un periodo di 12 mesi sarà ridotta nella misura pari a quella prevista per gli apprendisti e riceverai un contributo mensile, per un periodo di 21 mesi, nella misura pari al 50% dell'indennità di mobilità che avrebbe percepito il lavoratore.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE, ULTRACINQUANTENNE, RESIDENTE NEL MEZZOGIORNO, SOSPESO IN CIGS DA ALMENO 3 MESI E DIPENDENTE DA IMPRESA BENEFICIARIA DELL'INTERVENTO DI CIGS DA ALMENO 6 MESI A QUALI AGEVOLAZIONI HO DIRITTO?
Risposta: Hai diritto ad uno sgravio contributivo e ad un contributo mensile. Infatti, la quota di contribuzione a tuo carico, per un periodo di 12 mesi sarà ridotta nella misura pari a quella prevista per gli apprendisti e riceverai un contributo mensile, per un periodo di 33 mesi, nella misura pari al 50% dell'indennità di mobilità che avrebbe percepito il lavoratore.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE CHE ABBIA MENO DI 50 ANNI, SIA RESIDENTE NEL MEZZOGIORNO, SIA SOSPESO IN CIGS DA ALMENO 3 MESI E SIA DIPENDENTE DA IMPRESA BENEFICIARIA DELL'INTERVENTO DI CIGS DA ALMENO 6 MESI A QUALI AGEVOLAZIONI HO DIRITTO?
Risposta: Hai diritto ad uno sgravio contributivo e ad un contributo mensile. Infatti, la quota di contribuzione a tuo carico, per un periodo di 12 mesi sarà ridotta nella misura pari a quella prevista per gli apprendisti e riceverai un contributo mensile, per un periodo di 9 mesi, nella misura pari al 50% dell'indennità di mobilità che avrebbe percepito il lavoratore.

Domanda: SE NEI 12 MESI PRECEDENTI L'ASSUNZIONE DEL NUOVO LAVORATORE HO BENEFICIATO DEL TRATTAMENTO DI CIGS, OVVERO, HO APERTO LA PROCEDURA DI RIDUZIONE DI PERSONALE (MOBILITÀ) HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO E AL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: Hai diritto allo sgravio contributivo e al contributo mensile solo se l'assunzione del nuovo lavoratore avviene per acquisire professionalità diverse da quelle dei lavoratori interessati alle sospensioni e riduzioni.

Domanda: SE ASSUMO IL LAVORATORE IN CIGS PER ALMENO 3 MESI E DIEPENDENTE DA IMPRESA BENEFICIARIA DELL'INTERVENTO DI CIGS DA ALMENO 6 MESI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO E AL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: No. Hai diritto allo sgravio contributivo e al contributo mensile solo in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato full-time.

Domanda: SE ASSUMO, CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO FULL-TIME, UN LAVORATORE IN CIGS DA 24 MESI, POSSO SCEGLIERE SE USUFRUIRE DELLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER 36 MESI OVVERO DELLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER 12 MESI E DEL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: Si.

Domanda: SE ASSUMO, CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO PART-TIME, UN LAVORATORE IN CIGS DA 24 MESI, POSSO SCEGLIERE SE USUFRUIRE DELLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER 36 MESI OVVERO DELLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER 12 MESI E DEL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: No. Lo sgravio contributivo per 12 mesi e il contributo mensile sono previsti solo in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato full-time.

Domanda: SE ASSUMO, CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO, UN LAVORATORE IN CIGS PER ALMENO 3 MESI E DIPENDENTE DA AZIENDA BENEFICIARIA DEL TRATTAMENTO DI CIGS DA ALMENO 6 MESI OVVERO UN LAVORATORE IN CIGS DA ALMENO 24 MESI, HO DIRITTO ANCHE AD USUFRUIRE DEL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: Si. Ma solo se operi nelle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise, se assumi il lavoratore entro il 31 dicembre 2008 e se assumendo il lavoratore incrementi il numero dei lavoratori da te dipendenti con contratto a tempo indeterminato. Devi tenere presente, però, che il credito di imposta previsto dalla finanziaria 2008 è subordinato all'autorizzazione della Commissione europea che, al momento, ancora non si è pronunciata.

Domanda: PER QUANTO TEMPO HO DIRITTO AL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: hai diritto al credito di imposta per gli anni 2008, 2009 e 2010.

Domanda: A QUANTO AMMONTA IL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: il credito di imposta ammonta ad € 333,00 mensili e, se assumi donne, ad € 416,00 mensili.

Domanda: SE DOPO UN ANNO, LICENZIO IL NUOVO LAVORATORE ASSUNTO DECADO DAL DIRITTO AL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: Si. Dovrai anche restituire il credito riportato. Infatti, decadi dal diritto al credito di imposta se il nuovo posto di lavoro creato non è conservato per almeno 3 anni, ovvero, 2 anni se sei piccola o media impresa.

Domanda: SE VENGO CONDANNATO DAL GIUDICE DEL LAVORO PER CONDOTTA ANTISINDACALE DECADO DAL DIRITTO AL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: Si. Dovrai anche restituire il credito riportato. Infatti, decadi dal diritto al credito di imposta se viene emesso nei tuoi confronti, dalla magistratura, un provvedimento definitivo per condotta antisindacale ai sensi dell'art. 28 Stat. lav.

Domanda: SE NON RISPETTO LA NORMATIVA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI DECADO DAL DIRITTO AL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: Si. Dovrai anche restituire il credito riportato. Infatti, decadi dal diritto al credito di imposta se vengono definitivamente accertate, nei tuoi confronti, violazioni alla normativa sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori previste dalle vigenti disposizioni, commesse nel periodo in cui hai usufruito del credito di imposta.

Domanda: SE NON RISPETTO LA NORMATIVA FISCALE E CONTRIBUTIVA IN MATERIA DI LAVORO DIPENDENTE DECADO DAL DIRITTO AL CREDITO DI IMPOSTA PREVISTO DALLA FINANZIARIA 2008?
Risposta: Si. Dovrai anche restituire il credito riportato. Infatti, decadi dal diritto al credito di imposta se vengono definitivamente accertate, nei tuoi confronti, violazioni alla normativa fiscale e contributiva in materia di lavoro dipendente che siano state commesse nel periodo in cui hai usufruito del credito di imposta e per le quali ti sia stata irrogata una sanzione superiore a € 5.000,00.

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI SOSPESI IN CIGS "IN DEROGA"

Domanda: CHI È IL LAVORATORE IN CIGS "IN DEROGA"?
Risposta: Il lavoratore in CIGS "in deroga" è il lavoratore sospeso sulla base di specifici provvedimenti adottati dal Ministro del lavoro in forza della normativa "in deroga". Ad esempio, dipendenti da aziende con meno di 15 dipendenti, dipendenti da aziende a cui viene prorogato il trattamento di CIGS per periodi superiori a quelli massimi consentiti dalla normativa in materia di CIGS.

Domanda: SE ASSUMO, CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO, UN LAVORATORE SOSPESO IN CIGS "IN DEROGA" A QUALI AGEVOLAZIONI HO DIRITTO?
Risposta: Le agevolazioni sono diverse a seconda della condizione soggettiva del lavoratore. E così, se il lavoratore è sospeso in CIGS da almeno 24 mesi, hai diritto ad uno sgravio contributivo. Infatti, la quota di contribuzione a tuo carico, per un periodo di 36 mesi, sarà ridotta del 50%, se operi nel centro-nord o se non sei artigiano, del 100% se operi nel mezzogiorno o se sei artigiano.
Se il lavoratore è sospeso in CIGS per almeno 3 mesi e dipendente da azienda beneficiaria del trattamento di CIGS da almeno 6 mesi, e lo assumi con contratto a tempo indeterminato full-time, hai diritto ad uno sgravio contributivo e ad un contributo mensile. Infatti, la quota di contribuzione a tuo carico, per un periodo di 12 mesi sarà ridotta nella misura pari a quella prevista per gli apprendisti e riceverai un contributo mensile, per un periodo di 9 mesi (elevato a 21 mesi, se il lavoratore è ultracinquantenne, e a 33 mesi se il lavoratore è ultracinquantenne e residente nel Mezzogiorno), nella misura pari al 50% dell'indennità di mobilità che avrebbe percepito il lavoratore.

Domanda: HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO ANCHE SE SONO UNA AGENZIA DI SOMMINISTRAZIONE?
Risposta: Si, la legge 80/05 prevede, espressamente, che hanno diritto alle agevolazioni anche le agenzie di somministrazione, in caso di assunzione di lavoratori in cigs "in deroga" ai sensi dell'art. 1, comma 155, legge n. 311/04 e dell'art. 1, comma 1, legge n. 291/04.

Domanda: HO DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI IN CASO DI ASSUNZIONE DI QUALSIASI LAVORATORE IN CIGS "IN DEROGA"?
Risposta: No, hai diritto alle agevolazioni solo in caso di assunzione di lavoratori in CIGS "in deroga" ai sensi dell'art. 1, comma 155, legge n. 311/04 e dell'art. 1, comma 1, legge n. 291/04. Per i lavoratori sospesi in CIGS "in deroga" in forza di leggi successive (art. 1, comma 410, legge n. 266/05; art. 1, comma 1190, legge n. 296/06; art. 2, comma 521, legge 244/07) a quelle sopra citate non trovano applicazione i benefici previsti in materia di CIGS.

Domanda: SE IL LAVORATORE IN CIGS È STATO SOSPESO DA AZIENDA CON MENO DI 15 DIPENDENTI HO COMUNQUE DIRITTO A PERCEPIRE IL 50% DELL'INDENNITÀ DI MOBILITÀ A TITOLO DI CONTRIBUTO ALL'ASSUNZIONE?
Risposta: Si, la circolare INPS n. 12/06, nell'illustrare le ipotesi di agevolazioni contributive in caso di assunzione dei lavoratori in CIGS "in deroga" ai sensi dell'art. 1, comma 155, legge n. 311/04, espressamente prevede, senza limitazione, il diritto del datore di lavoro che assume il lavoratore in CIGS "in deroga" per almeno 3 mesi, anche non continuativi, e dipendente da impresa beneficiaria dell'intervento di integrazione salariale da almeno 6 mesi, a percepire il 50% dell'indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore. 

 

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ

Domanda: IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL' ARTICOLO 4 DELLA LEGGE 223/91 HA DIRITTO A PERCEPIRE L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ?
Risposta: Ha diritto a percepire l'indennità di mobilità se ha una anzianità aziendale di almeno 12 mesi, di cui almeno 6 di lavoro effettivo, con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

Domanda: IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL' ARTICOLO 24, COMMA 1-BIS, DELLA LEGGE 223/91 HA DIRITTO A PERCEPIRE L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ?
Risposta: No, ha diritto all'iscrizione nelle liste di mobilità ma non ha diritto a percepire l'indennità di mobilità.

Domanda: CHI È IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL' ARTICOLO 4 DELLA LEGGE 236/93?
Risposta: Il lavoratore in mobilità ai sensi dell'art. 4 delle legge 236/93 è il lavoratore licenziato per giustificato motivo oggettivo connesso a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro da parte di impresa che occupa meno di 15 dipendenti e che, ai sensi della predetta legge può essere iscritto nelle liste di mobilità. Detto lavoratore ha diritto all'iscrizione nelle liste di mobilità ma non ha diritto alla relativa indennità.

Domanda: IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL' ARTICOLO 4 DELLA LEGGE 236/93 HA DIRITTO A PERCEPIRE L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ?
Risposta: No, ha diritto all'iscrizione nelle liste di mobilità ma non ha diritto a percepire l'indennità di mobilità.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ HO DIRITTO AD AGEVOLAZIONI?
Risposta: hai diritto ad agevolazioni se assumi un lavoratore in mobilità ai sensi dell'art. 4 della legge 223/91 o un lavoratore in mobilità ai sensi dell'art. 4 della legge 236/93. Non sono previste agevolazioni in caso di assunzione di lavoratori in mobilità ai sensi dell'art. 24, comma 1-bis, della legge 223/91.

 

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ EX ART. 4 DELLA LEGGE 223/91

Domanda: HO DIRITTO ALLO SGRAVIO CONTRIBUTIVO SE ASSUMO IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL'ART. 4 DELLA LEGGE 223/91 CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO, NON SUPERIORE A 12 MESI, PART-TIME?
Risposta: Si, hai diritto allo sgravio contributivo anche se assumi il lavoratore con contratto part-time.

Domanda: POSSO ASSUMERE IL LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL'ART. 4 DELLA LEGGE 223/91 CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO SUPERIORE A 12 MESI?
Risposta: No, il contratto di lavoro a tempo determinato del lavoratore in mobilità non può essere superiore a 12 mesi.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL'ART. 4 DELLA LEGGE 223/91CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO PART-TIME HO DIRITTO A PERCEPIRE IL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: No, hai diritto a percepire il contributo mensile solo se lo assumi con contratto a tempo indeterminato full-time.
 
 

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ EX ART. 4 DELLA LEGGE 236/93

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL'ART. 4 DELLA LEGGE 236/93 HO DIRITTO ANCHE AL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: No, il lavoratore in mobilità ai sensi della legge 236/93 non è percettore di indennità di mobilità e pertanto non è previsto, in caso di assunzione, il diritto del datore di lavoro a percepire il contributo mensile pari al 50% dell'indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore.
 
 

IN TEMA DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN MOBILITÀ "IN DEROGA"

Domanda: PER QUANTO TEMPO IL LAVORATORE IN MOBILITÀ "IN DEROGA" PERCEPISCE L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ?
Risposta: il lavoratore in mobilità "in deroga" percepisce l'indennità di mobilità per il periodo stabilito con il provvedimento di concessione o di proroga.

Domanda: LE AGEVOLAZIONI A CUI HO DIRITTO SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ "IN DEROGA" SONO ANALOGHE ALLE AGEVOLAZIONI A CUI HO DIRITTO SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ AI SENSI DELL'ART. 4 DELLA LEGGE 223/91?
Risposta: Si. Occorre però tener presente che il lavoratore in mobilità "in deroga" percepisce l'indennità di mobilità per un periodo stabilito dal provvedimento di concessione o di proroga. Pertanto, il contributo mensile a favore del datore di lavoro non può essere erogato per una durata superiore a quella stabilita nel provvedimento stesso ed, in ogni caso -come per il contributo previsto in caso di assunzione di un lavoratore in mobilità- solo per il periodo residuo di percezione, da parte del lavoratore, dell'indennità di mobilità.

Domanda: SE ASSUMO UN LAVORATORE IN MOBILITÀ "IN DEROGA" CHE HA DIRITTO A PERCEPIRE L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ PER 12 MESI SULLA BASE DEL PROVVEDIMENTO DI CONCESSIONE O DI PROROGA E AL MOMENTO DELL'ASSUNZIONE, HA GIÀ PERCEPITO LA STESSA PER 10 MESI, PER QUANTO TEMPO AVRÒ DIRITTO A PERCEPIRE IL CONTRIBUTO MENSILE?
Risposta: avrai diritto a percepire il contributo mensile per 2 mesi.

Domanda: HO DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI IN CASO DI ASSUNZIONE DI QUALSIASI LAVORATORE IN MOBILITÀ "IN DEROGA"?
Risposta: No. Hai diritto alle agevolazioni solo in caso di assunzione di un lavoratore in mobilità "in deroga" ai sensi dell'art. 1, comma 155, legge n. 311/04.

Domanda: HO DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI IN CASO DI ASSUNZIONE DI UN LAVORATORE IN MOBILITÀ "IN DEROGA" ANCHE SE SONO UNA AGENZIA DI SOMMINISTRAZIONE?
Risposta: Si, la legge 80/05 prevede, espressamente, che hanno diritto alle agevolazioni anche le agenzie di somministrazione, in caso di assunzione di lavoratori in mobilità "in deroga" ai sensi dell'art. 1, comma 155, legge n. 311/04.
 
 

IN TEMA DI ASSUNZIONI DI DISOCCUPATI DA ALMENO 24 MESI

Domanda: QUALI SONO I DATORI DI LAVORO AVENTI DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI IN CASO DI ASSUNZIONE DI UN LAVORATORE DISOCCUPATO DA ALMENO 24 MESI?
Risposta: i datori di lavoro aventi diritto alle agevolazioni sono le imprese, i consorzi di imprese, gli enti pubblici economici, i datori di lavoro iscritti negli albi professionali e le cooperative.

Domanda: SE ASSUMO IL LAVORATORE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO TRASFORMATO, POI, IN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO, HO DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI?
Risposta: No, hai diritto alle agevolazioni solo se il contratto è a tempo indeterminato fin dall'origine.

Domanda: SE ASSUMO IL LAVORATORE DISOCCUPATO DA ALMENO 24 MESI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO PER SOSTITUIRE UN LAVORATORE LICENZIATO O SOSPESO NEGLI ULTIMI SEI MESI HO DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI?
Risposta: No, hai diritto alle agevolazioni solo se non assumi per sostituire lavoratori licenziati o sospesi nei sei mesi precedenti.
 
 

IN TEMA DI ASSUNZIONE CON "CONTRATTO DI INSERIMENTO"

Domanda: QUALI DATORI DI LAVORO POSSONO STIPULARE IL CONTRATTO DI INSERIMENTO?
Risposta: I datori di lavoro ammessi a stipulare contratti di inserimento sono:
- gli enti pubblici economici, le imprese e i loro consorzi;
- i gruppi di impresa;
- le associazioni professionali, socio-culturali, sportive. Restano esclusi gli studi professionali, anche se costituiti in forma associata, dal momento che questi ultimi non possono rientrare nella nozione di associazione professionale;
- le fondazioni;
- gli enti di ricerca, pubblici e privati;
- le organizzazioni e associazioni di categoria.

Domanda: QUALI SOGGETTI POSSONO ESSERE ASSUNTI CON CONTRATTO DI INSERIMENTO?
Risposta: Possono essere assunti con contratto di inserimento:
- i soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni;
- i disoccupati di lunga durata di età compresa tra i 29 e i 32 anni;
- i lavoratori con più di 50 anni di età che siano privi di un posto di lavoro;
- i lavoratori che desiderino riprendere una attività lavorativa e che non abbiano lavorato per almeno 2 anni;
- le donne di qualsiasi età e di qualsiasi territorio nazionale;
- le persone riconosciute affette da un grave handicap fisico, mentale o psichico.

Domanda: SONO PREVISTI INCENTIVI IN CASO DI ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI INSERIMENTO?
Risposta: Si, è prevista una agevolazione minima consistente nella riduzione dell'onere contributivo nella misura del 25% e una agevolazione ulteriore variabile in base al settore di appartenenza del datore di lavoro ed all'ubicazione territoriale dello stesso.

Domanda: L'AGEVOLAZIONE MINIMA SPETTA SEMPRE IN CASO DI ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI INSERIMENTO?
Risposta: Si. Resta esclusa solo l'ipotesi di assunzione con contratto di inserimento stipulato di soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni, a meno che questi non rientrano nelle altre categorie.

Domanda: QUANDO SPETTANO LE AGEVOLAZIONI ULTERIORI?
Risposta: le agevolazioni ulteriori spettano quando
- l'ammontare del beneficio non è superiore al 50% (60% per i lavoratori disabili) del costo salariale annuo del lavoratore assunto;
- l'assunzione con contratto di inserimento determina un incremento netto del numero dei dipendenti dello stabilimento interessato, a meno che la vacanza del posto è determinata per dimissioni, pensionamento, riduzione volontaria dell'orario di lavoro, licenziamento per giusta causa;
- il contratto di inserimento ha una durata pari almeno a 12 mesi;
- il lavoratore assunto è
disoccupato di lunga durata da 29 fino a 32 anni;
ovvero
lavoratore con più di 50 anni di età privo di un posto di lavoro;
ovvero
lavoratore che desidera riprendere una attività lavorativa e che non ha lavorato per almeno 2 anni;
ovvero donna di qualsiasi età e residente nelle seguenti regioni: Lazio (limitatamente alla province di Latina e Frosinone, ai comuni della provincia di Rieti già compresi nell'ex circondario di Cittaducale, ai comuni della provincia di Roma compresi nella zona della bonifica di Latina); Molise; Campania; Puglia; Basilicata; Calabria; Sicilia; Sardegna;
ovvero persona riconosciuta affetta da un grave handicap fisico, mentale o psichico.

Domanda: A QUALI DATORI DI LAVORO SPETTANO LE AGEVOLAZIONI ULTERIORI, RICORRENDONE I REQUISITI?
Risposta: le agevolazioni ulteriori spettano alle imprese artigiane, alle imprese del Mezzogiorno, ai datori di lavoro non aventi natura di impresa del Mezzogiorno, alle imprese commerciali e turistiche con meno di 15 dipendenti.

Domanda: IL LAVORATORE ASSUNTO CON CONTRATTO DI INSERIMENTO VIENE COMPUTATO NELL'ORGANICO AZIENDALE?
Risposta: No.

Domanda: SE HO ASSUNTO CON CONTRATTO DI INSERIMENTO UN GIOVANE DI ETÀ COMPRESA TRA I 18 E I 29 ANNI, A QUALI AGEVOLAZIONI HO DIRITTO?
Risposta: Non hai diritto ad agevolazioni contributive, però, il nuovo lavoratore assunto può essere sottoinquadrato fino a due livelli e non viene computato nell'organico aziendale. Per essere più chiari, se hai 15 dipendenti, assumendo il nuovo lavoratore non diventerai un datore di lavoro con più di 15 dipendenti.

Domanda: ALLA LAVORATRICE ASSUNTA CON CONTRATTO DI INSERIMENTO POSSO DARE UN LIVELLO INFERIORE RISPETTO A QUELLO PREVISTO PER LE MANSIONI CHE EFFETTIVAMENTE SVOLGE?
Risposta: No, le donne non possono essere sottoinquadrate.

 

Menu di sezione

Contact Center - 840704704

Promuove